10 cose da fare a Bangkok

Bangkok è spesso considerata uno scalo accessibile da tutto il mondo per proseguire con la vostra vacanza in Asia. Sebbene la città sia una tipica grande metropoli asiatica (sporca, caotica e piena di smog), ci sono molte cose interessanti da fare.

Bangkok World Map

La città si gira tranquillamente sia usando la metro che in tuktuk (mi raccomando, contrattate sempre il prezzo prima di salire a bordo!), nonostante sia parecchio grande. Una nota importante per la vostra sicurezza: Bangkok è una città per lo più tranquilla, ma ha un altissimo numero di casi di scippo e borseggio in strada.  Vi consiglio di tenere gli occhi ben aperti e di stare attenti ai vostri effetti personali in generale e per le donne invece, cercate di indossare borse cross body difficili da strappare. Ci sono numerosi casi di donne derubate della loro borsa anche dai tuktuk. Io vi ho avvertito.

  1. Grand Palace
    Il Grand Palace è una tappa fondamentale di qualsiasi visita a Bangkok. È un complesso di varie costruzioni, palazzi e templi e fu la reggia del re di Thailandia per 150 anni, nonché sede amministrativa del governo. È una meraviglia di architettura Thai, coi suoi ghirigori, i suoi onnipresenti rivestimenti dorati e le sue statue possenti. Come nella maggior parte dei templi, anche qui vige uno stretto dress code, sia per uomini che per donne, quindi no canottiere, no shorts, no vestiti trasparenti eccetera.
    IMG_1712 (1)
  2. Wat Pho 
    Il Wat Pho o tempio del Buddha sdraiato è chiamato così per via della immensa statua del Buddha sdraiato che ospita al suo interno (lunga 46 metri e alta 15). Il Wat Pho è il più antico e grande tempio buddista a Bangkok ed è inserito in un complesso di tante piccole pagode e altrettante statue dorate di Buddha. Anche qui attenzione all’abbigliamento che copra braccia e gambe.
    wat-po
  3. Old Bangkok
    Un giro nella vecchia Bangkok è essenziale per “scappare” dal traffico, dai grattacieli e dal caos. Il panorama cambia totalmente e lascia spazio a edifici bassi, stradine strette e café dove rilassarsi. Troverete anche qui diversi templi buddisti che vale la pena visitare. Se decidete di alloggiare qui come abbiamo fatto noi, allora vi consiglio l’Old Capital Bike Inn, uno degli alberghi più deliziosi in cui sia mai stata (lots of Instagram!). A pochi passi troverete la famosa Khaosan Road, il centro universale dei backpackers, una strada piena di gente, bancarelle, bar e street food. La sera diventa super affollata, fate attenzione a spacciatori loschi e persone sotto effetto di droghe e alcol.
    IMG_1917 (1)
  4. Chatuchak Market
    Il Chatuchak Market è tra i più grandi mercati del mondo, ospita circa 15.000 bancarelle con merce proveniente da tutta la Thailandia e ha dimensioni pazzesche (quindi perdetevi tranquillamente, è d’obbligo). Si tiene durante tutti i fine settimana e sarà la vostra tappa in caso vogliate fare qualche acquisto. I prezzi sono convenienti e contrattando potrete arrivare a spendere cifre ridicole.
    shutterstock_461439481

  5. Floating Market
    L’esperienza di visitare un floating market, ovvero un mercato galleggiante, è tra le più belle e uniche al mondo. Ci sono un paio di mercati galleggianti nelle vicinanze di Bangkok (nessuno in città), ma quello che vi consiglio io è il Damnoen Saduak. Dista circa un’ora e trenta minuti dal centro di Bangkok e si raggiunge via barca, chiaramente. Prima di arrivare navigherete per qualche minuto tra piccoli fiumiciattoli per poi raggiungere il mercato vero e propio. L’atmosfera è incredibile, ci sono decine e decine di barchette sul fiume, ognuna che vende i suoi prodotti e tutte ordinate e colorate. Ci sono anche venditori di street food, quindi potrete anche mangiare sul posto. Cosa provare assolutamente? I pancake al cocco. Me li sogno tuttora.
    Damnoen-Saduak-Floating-Market-Ratchaburi-bangkok.jpg
     
  6. Patpong
    Patpong è il quartiere luci rosse di Bangkok. Vi consiglio di passarci, perché non è un quartiere a luci rosse qualsiasi. Quello che vedrete qui non lo vedrete in nessun altro posto. Si sviluppa su due strade parallele e pullula di luci al neon lampeggianti, locali di spogliarelli e bar. La ‘fauna’ è piuttosto interessante ed è qui che si concentrano i travestiti di Bangkok (la Thailandia è uno dei paesi a più alto numero di transgender). Se volete assistere a uno show fuori dal normale, entrate in un qualsiasi locale che offra il famoso Ping Pong Show, prendete un drink e godetevi lo spettacolo! Ok, magari googlate prima di andare, non mi prendo nessuna responsabilità.
    Soi-Cowboy-1000x640
  7. Night Markets
    Bangkok e la Thailandia in generale sono patria di decine di diversi mercati notturni. Generalmente aperti dalle 17:30 fino a mezzanotte offrono un’infinità di bancarelle di street food, souvenir, abbigliamento, gadget eccetera. Sono un’esperienza da non perdere assolutamente! Ce ne sono in ogni zona, il più grande della città è il Rot Fai Market, situato però in periferia.
    bangkok-rod-fai-market-0900
  8. Shopping
    In genere non consiglio quasi mai centri commerciali, perché per me non ha senso andare per negozi quando sono in viaggio (a meno che siano tipici e caratteristici), ma se siete a Bangkok non perdetevi il massivo MBK. Si tratta di un centro commerciale a otto piani con duemila negozi che vendono di tutto, dall’abbigliamento all’elettronica, passando per i souvenir e il cibo. I prezzi sono davvero bassi e, ovviamente, potrete contrattare anche qui. Troverete qualsiasi marchio famoso desideriate, ma tutto palesemente falso.
    mbk_front_L
  9. Massaggio Thai
    D’obbligo è provare il famoso massaggio Thai. Io AMO i massaggi e ogni volta che capito in Thailandia ne faccio quasi uno al giorno. I prezzi sono incredibilmente bassi, circa otto euro per un full body massage di un’ora. Il paradiso! Se non amate particolarmente forti pressioni, allora informate la massaggiatrice di andarci piano, perché il massaggio Thai è conosciuto come un massaggio particolarmente duro e forte che usa la pressione sui punti nevralgici del corpo e viene effettuato senza oli. 
    the-touch-therapeutic
  10. Tatuaggi
    Se vi piacciono i tatuaggi cogliete l’occasioni di farne uno in Thailandia. I tatuaggi Thai sono famosi in tutto il mondo e la popolazione thailandese è una delle più tatuate al mondo. Io amo i tatuaggi e ne ho fatti alcuni proprio in Thailandia, tra Bangkok e Phuket. Bisogna stare attenti però, non tutti gli studi sono a regola, quindi fate sempre delle ricerche approfondite prima di andarvi a tatuare in questi posti. A Bangkok mi sono rivolta al Bangkok Tattoo Studio, uno degli studi più rinomati della città e mi sono trovata così bene che ci sono tornata dopo un anno per fare un altro tatuaggio. Lo studio è molto pulito e segue alla regola tutte le norme sanitarie del caso. Lo staff parla inglese, ma non così bene, quindi siate sicuri che abbiano capito esattamente quello che volete, prima di iniziare qualcosa di irreversibile sulla vostra pelle.
    2014-10-29-15.15.39

4 pensieri su “10 cose da fare a Bangkok

Lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...